Non sei ancora registrato?  Fallo ora!
CERCA  

La ribellione clandestina

Manu Chao

La ribellione clandestina


24/06/09
Manu Chao, pseudonimo di José Manuel Thomas Arthur Chao, noto anche come Oscar Tramor (Parigi, 21 giugno 1961), è un cantante e chitarrista francese di musica folk e latina di origini spagnole. Manu Chao canta in francese, spagnolo, arabo, galiziano, portoghese, italiano, inglese e wolof, Manu Chao è un musicista globalista con il rock'n roll nel cuore. Lo stesso rock’n’roll è stata la chiave per la creazione del gruppo Mano Negra agli inizi degli anni 80 e fino al 1994. il nome deriva da una sorta di rivalutazione in senso romantico della prima mafia sudamericana. La sua musica è caratterizzata oltre che dall'utilizzo delle diverse lingue anche dal confluire di diversi generi: reggae, punk, ska rock e tanti altri Nonostante sia un artista molto noto nel mondo latino, Manu Chao non gode di grande considerazione nei paesi anglofoni in cui l'artista parigino non è mai riuscito a sfondare. Ha conquistato il pubblico di tutto il mondo, con quattro milioni di copie vendute con “Clandestino” è divenuto simbolo della battaglia no global. Ha fatto molto discutere la sua partecipazione al G8 del 2001 a Genova come sostenitore del corteo contro la globalizzazione. Con i Mano Negra, gruppo francese lanciò il rock latino, tra punk e ritmi sud africani. Oggi è divenuto punto di riferimento per milioni di giovani, un guru delle loro rivendicazioni sociali. E’ in uscita il suo nuovo album Proxima Estacion: Esperanza, che lui stesso ha definito una sorella dell’album Clandestino, perché più femminile ripercorre i capisaldi del suo repertorio, c’è il sigolo 2Me gustas Tu”, un omaggio a Bob Marley “Mr. Bobby, il classico “Bingo Bongo”. Notizia degli ultimi giorni è che Manu Chao è stato messo sotto inchiesta dal governo messicano, con il rischio di essere espulso dal paese. L’accusa è quella di aver gridato al terrorismo di Stato per la dura repressione contro il popolo di San Salvador nel 2006 da parte delle autorità locali. La protesta nacque come opposizione da parte dei venditori di fiori, all’ordine di sgombero per la costruzione di un aeroporto voluto dall’allora presidente Vincent Fox. 220 furono le persone arrestate, e molte le denunce per maltrattamenti e abusi da parte degli agenti sulla popolazione. 243 donne dissero di essere state violentate.il governo ha avviato un inchiesta per rintracciare il reato previsto dall’articolo 33 della Costituzione che proibisce agli stranieri la possibilità di esprimere giudizi sulla politica nazionale. Il cantante ospite del festival internazionale del cinema nei giorni scorsi, ha colto l’occasione per ricordare, anzi per non dimenticare quei giorni, intervento che non è stato per niente apprezzato dal governo.

La ribellione clandestina La ribellione clandestina La ribellione clandestina La ribellione clandestina La ribellione clandestina

 La Radiolina

La Radiolina


Reggae 2007



 Clandestino

Clandestino


Lo-Fi 2001